Corso di comunicazione bimodale – nuova prestazione S&B

Nel corso del mese di dicembre 2018, abbiamo organizzato un corso di comunicazione bimodale in collaborazione con l’associazione Progetto Avventuno, destinato alle famiglie e ai professionisti che seguono bambini con Trisomia 21, inseriti nelle classi della scuola dell’Infanzia. Vi hanno partecipato 5 genitori e 6 professionisti.

In alcune situazioni di malattie genetiche e sindromi particolari , la lingua dei segni viene in soccorso. Infatti, quando l’assenza temporanea del linguaggio verbale (nonostante non ci sia un deficit uditivo) ostacola la comunicazione per cui il bambino non è in grado di esprimersi, la lingua dei segni funge da ponte magari anche solo provvisorio, e permette una reale ed efficace interazione fra bambino e famiglia e contesto scolastico. Spesso accade che in queste patologie, come nel caso della Trisomia 21, lo sviluppo di una lingua parlata sia solo posticipata da qui l’esigenza di utilizzare la lingua dei segni nella sua modalità bimodale. Il bambino viene esposto ad unica lingua, trasmessa in due modalità ; segni e parole. In breve, con il bambino ci si esprimerà nella lingua orale , in questo caso l’italiano, cui si aggiungeranno segni di supporto per una maggiore comprensione del messaggio e produzione. Dando la possibilità al bambino che non ha ancora sviluppato la lingua parlata di formulare richieste, esprimere emozioni sotto forma di segni. La facoltà comunicativa, secondo numerosi esperti va presa in seria considerazione il più precocemente possibile poiché è alla base del processo di sviluppo di qualsiasi essere umano. Il ruolo dell’apprendimento del linguaggio nei primi anni di vita del bambino è fondamentale per uno sviluppo armonioso della sua personalità. L’impossibilità o l’interruzione della facoltà del linguaggio ha conseguenze importanti su tutte le aree di sviluppo, da quella cognitiva a quella psichica. In questo tipo di comunicazione la lingua dei segni non vuole sostituirsi al linguaggio verbale ma va a completarlo rendendolo più visibile e comprensibile.
A questo scopo il corso ha fornito al gruppo dei partecipanti numerosi spunti di attività ludiche in lingua dei segni adatte all’età dei bambini affinché nel contesto familiare e nella scuola dell’infanzia come pure durante le terapie logopediste, il bambino possa assimilare una comunicazione bimodale condivisa.
Questa nuova prestazione della nostra associazione risponde a un’esigenza non necessariamente limitata alla Trisomia 21 che è già stata sperimentata con altre patologie che ostacolano l’atto della comunicazione verbale.

Sordità & Bilinguismo festeggia 5 anni

Sabato scorso, a Castione, sono stati festeggiati i primi 5 anni della nostra associazione. Creata da professionisti che da anni si occupano di problemi connessi alla sordità, è nata per offrire alle famiglie con bambini sordi o deboli d’udito, servizi gratuiti di consulenza e di accompagnamento scolastico e formativo. 

Nel corso di questi primi cinque anni, S&B ha esteso l’offerta del doposcuola anche a ragazzi con disabilità nella comunicazione causata  da sindromi particolari, a bambini con Trisomia 21 e a giovani autistici per i quali la lingua dei segni viene in soccorso per supplire a uno sviluppo tardivo del linguaggio o all’assenza del linguaggio verbale. Oltre al servizio del doposcuola, che si svolge al domicilio dei ragazzi, S&B ha creato un progetto pilota di integrazione professionale per un ragazzo autistico che è occupato una giornata alla settimana presso una falegnameria del luganese per costruire corni delle alpi e partecipare in modo attivo al lavoro dell’azienda.

Consapevole che le difficoltà che le persone sorde o deboli d’udito possono incontrare nell’integrazione sociale sono dovute anche alle lacune nelle competenze linguistiche, S&B ha individuato e promosso la logogenia quale tecnica ideale che permette di acquisire gli elementi grammaticali necessari alla lettura e alla comprensione in autonomia di testi scritti.

Con il progetto “lingua dei segni alle urne” S&B fornisce, attraverso una comunicatrice sorda, informazioni in lingua dei segni in occasione delle votazioni federali e cantonali, sui temi posti in votazione, inserendo sul nostro sito video che permettono ai cittadini sordi e deboli d’udito di partecipare in modo attivo alle scelte democratiche.

I corsi di lingua dei segni hanno coinvolto un centinaio di persone che hanno partecipato al programma dei corsi e che ogni anno comprende diversi livelli di apprendimento.

Nel 2015, un gruppo di sei allievi ha approfondito lo studio della lingua dei segni, partecipando alla formazione di interpreti creata in collaborazione con un’associazione che da diversi anni si occupa di formazione di interpreti in Italia. In seguito a ciò, dal gennaio 2018, S&B ha creato un servizio di interpretariato in lingua dei segni italiana dinamico e flessibile con sei interpreti, attivo 365 giorni all’anno. Per richiedere la prestazione dell’interprete è sufficiente inviare un SMS o compilare il formulario sul nostro sito . In tempi brevissimi si riceverà la conferma del servizio con il nominativo dell’interprete incaricata. L’obiettivo di S&B è di rispondere puntualmente alle richieste dei clienti per colloqui individuali, conferenze, cerimonie anche attraverso Skype o Face Time.

Corso di lingua dei segni destinato bambini delle scuole elementari

Vista la buona riuscita del corso di lingua dei segni, LIS estivo per bambini svoltosi a luglio 2017 e su richiesta di alcuni partecipanti, abbiamo deciso di lanciarci in una nuova avventura: un corso “annuale” di LIS per bambini.Ogni primo mercoledì del mese, dalle 14 alle 17, un bel gruppo di ragazzi si è ritrovato presso la nostra sede di Castione, in un ambiente confortevole e accogliente, avvicinandosi alla LIS attraverso attività didattiche, giochi e canzoni. Ovviamente non sono mancati momenti di svago e ricreativi. Ad ogni lezione ha partecipato un docente LIS sordo; presenza che ha permesso ai ragazzi di avere un approccio diretto con la lingua dei segni e con la cultura sorda.

Visto il grande entusiasmo dimostrato dai partecipanti, e per permettere anche ad altri bambini di avvicinarsi a questo affascinante mondo, abbiamo deciso di riproporre un corso estivo anche per l’estate 2018.  Per ulteriori informazioni consultate il sito di Tandem.ch oppure prendete contatto direttamente con noi: info@sordita-bilinguismo.ch.