La lingua dei segni al Quotidiano della RSI

Nell’edizione di mercoledì 15 aprile il Quotidiano ha trattato il tema della finestrella in lingua dei segni durante le conferenze stampa del Governo cantonale e federale che finalmente a partire dal 3 aprile è comparsa anche sullo schermo della RSI senza dover passare attraverso il tasto rosso.

Sordità & Bilinguismo desidera precisare cosa è veramente successo affinché, lo ripetiamo finalmente, anche in Ticino i sordi possano vedere direttamente sullo schermo la traduzione in lingua dei segni italiana delle informazioni emanate dal Governo cantonale e federale.

A questo scopo abbiamo inviato un email alla redazione del Quotidiano.
Ulteriori informazioni le trovate nel .pdf qui sotto.

Alle urne per il ballottaggio – 17 novembre 2019

Il 17 novembre prossimo siamo chiamati di nuovo chiamati alle urne per scegliere fra 4 candidati i due che rappresenteranno il Ticino al Consiglio degli Stati a Berna.

Per il voto ci sono 4 regole che bisogna tenere conto: si possono crociare al massimo due candidati, non si può cancellare i nomi e non si possono raddoppiare i candidati.
Se utilizzate il voto per corrispondenza ricordatevi di riempire e firmare la carta di legittimazione.

Qui sotto potete visionare la parte di filmato che rispiega in lingua dei segni ciò che abbiamo scritto sopra. Da notare il colore differente della scheda di voto e della busta, arancione, e il numero di candidati tra cui scegliere sono 4.

Spiegazioni su come votare per il Consiglio degli stati.

Votazione federale e cantonale del 19 maggio 2019

Playlist con i 4 temi in votazione

come consuetudine, anche, per questo appuntamento alle urne sul nostro sito potete visionare i video sottotitolati e interpretati in lingua dei segni dalla nostra comunicatrice sorda, che vi illustrano i quattro oggetti in votazione il prossimo 19 maggio.

Questo servizio è destinato alle persone sorde o deboli d’udito che vogliono partecipare in modo attivo alle scelte democratiche e vivere fino in fondo il ruolo di cittadino.

Per approfondire questi temi l’Associazione raccomanda la lettura l’opuscoli informativo della Confederazione e del Cantone che sono giunti nelle nostre case con il materiale di voto. In questo modo Sordità & Bilinguismo promuove, fra l’altro, l’uso complementare della lingua dei segni e della lingua scritta per facilitare alle persone sorde o deboli d’udito l’inclusione nella società civile. 

Elezioni cantonali – istruzioni di voto.

Come consuetudine, anche in occasione delle elezioni cantonali, trovate sul nostro sito le spiegazioni in lingua dei segni per compilare in modo corretto le vostre schede di voto.

Sordità & Bilinguismo ha fra i suoi scopi anche quello di facilitare alle persone sorde o deboli d’udito, l’accesso alle tematiche politiche promuovendo l’autonomia dei cittadini sordi o deboli d’udito.

Per chi volesse seguire la preparazione a questa importante consultazione, e in seguito, fosse interessato ai risultati delle elezioni cantonali, segnaliamo incontri, dibattiti politici sottotitolati e trasmessi dalla RSI.

Prima votazione del 2019

come d’abitudine, anche, per questo primo appuntamento alle urne sul nostro sito potete visionare i video sottotitolati e interpretati in lingua dei segni dalla nostra comunicatrice sorda, che vi illustrano i 5 oggetti in votazione il prossimo 10 di febbraio .

Questo servizio è destinato alle persone sorde o deboli d’udito che vogliono partecipare in modo attivo alle scelte democratiche e vivere fino in fondo il ruolo di cittadino.

Per approfondire questi temi l’Associazione raccomanda la lettura l’opuscoli informativo della Confederazione che è giunto nelle nostre case con il materiale di voto. In questo modo Sordità & Bilinguismo promuove, fra l’altro, l’uso complementare della lingua dei segni e della lingua scritta per facilitare alle persone sorde o deboli d’udito l’inclusione nella società civile.

Corso di comunicazione bimodale – nuova prestazione S&B

Nel corso del mese di dicembre 2018, abbiamo organizzato un corso di comunicazione bimodale in collaborazione con l’associazione Progetto Avventuno, destinato alle famiglie e ai professionisti che seguono bambini con Trisomia 21, inseriti nelle classi della scuola dell’Infanzia. Vi hanno partecipato 5 genitori e 6 professionisti.

In alcune situazioni di malattie genetiche e sindromi particolari , la lingua dei segni viene in soccorso. Infatti, quando l’assenza temporanea del linguaggio verbale (nonostante non ci sia un deficit uditivo) ostacola la comunicazione per cui il bambino non è in grado di esprimersi, la lingua dei segni funge da ponte magari anche solo provvisorio, e permette una reale ed efficace interazione fra bambino e famiglia e contesto scolastico.

Leggi tutto “Corso di comunicazione bimodale – nuova prestazione S&B”